Relatività per stupidi

Perché il titolo “relatività per stupidi”? Semplice … non ho una conoscenza della matematica e della fisica tale da poter affrontare un argomento così ostico con un approccio rigorosamente scientifico. Tratterò quindi la materia a livello divulgativo, con stile discorsivo, spero leggero, senza formule strane. Da qui il titolo “relatività per stupidi“, dove il primo stupido sono io  🙂

L’unico ‘tecnicismo’ di cui non potrò fare a meno sono i diagrammi di Minkowsky , ma, come vedrai, non c’è niente di trascendentale … sono grafici facilmente comprensibili.

Sotto questo titolo troverai dieci articoli che rifaranno il percorso storico-scientifico che ha portato Einstein a formulare la teoria della relatività ristretta.

La relatività generale sarà trattata sotto un altro titolo.

Recentemente navigando su Internet mi sono imbattuto in un gruppo di discussione di fisica. Sono rimasto sorpreso nel trovare un riferimento ai miei scritti.

Marco scriveva:

Salve,
volevo segnalare questo sito : Sum ergo cogito di Luigi Di Bianco .
Nelle varie pagine sono trattati vari argomenti: filosofia, religione, meccanica quantistica e relatività.
Tralasciando gli articoli sulla filosofia e religione, mi interesserebbe sapere un vostro giudizio sugli articoli di meccanica quantistica e relatività.
Può darsi che qualcuno (esperto) di voi torcerà un pò il naso visto che il titolo è “Relatività per stupidi”
Secondo voi è buona divulgazione oppure è fuorviante?
Marco

Un certo gino-ansel rispondeva:
Ho letto gli articoli sulla relatività.
Io sono solo un curioso che ha letto parecchi libri di divulgazione direi però che come “divulgatore” Di Bianco è molto meglio di tutti quelli in cui mi sono imbattuto.
Speriamo che i professori ti rispondano.

Nessun professore si è fatto avanti. Evidentemente non avevano tempo da perdere con scritti “non accademici”

Luigi Di Bianco

ldibianco@alice.it